La finale della Champions League 2001-02 si è giocata all'Hampden Park di Glasgow, la sera del 15 maggio. Esattamente quindici anni fa, quindi, veniva segnato uno dei gol più iconici della storia del calcio moderno, forse il più trasmesso di sempre in tv e sui social, insieme alla galoppata di Diego Maradona contro l'Inghilterra.

Parliamo ovviamente della perla di Zinedine Zidane, che al 45esimo minuto di quella partita realizzò il secondo gol del Real Madrid, che sarebbe poi valso la conquista della nona Champions League delle Merengues, l'ultima prima della "Maledizione della Decima", rotta solamente da Carletto Ancelotti. Palla lunga, cross al volo di Roberto Carlos con il suo sinistro inimitabile e girata del francese che si pianta sotto l'incrocio dei pali, dove l'incolpevole Butt non può nulla.

Adesso Zidane è atteso da un'altra finale di Champions, quella con la Juventus, ma nss sports ha voluto ricordare questo gesto tecnico pazzesco, che ha segnato una generazione di replay e moviole di tutto il mondo. Sperando - almeno per i tifosi bianconeri - che i suoi Galacticos non riescano a emularlo nella finale di Cardiff.