nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Instagram è il social più deprimente

Lo rivela un’indagine di "Economist"

Instagram è il social più deprimente  Lo rivela un’indagine di Economist

Si sa, abusare dei social network può essere deleterio, ma qual è il peggiore per il nostro umore? A quanto pare il più deprimente è Instagram.

Ce lo svela l’Economist, che, in occasione della “mental-health awareness week" nel Regno Unito, ha condotto un sondaggio per verificare la correlazione tra perdita di sonno, fissazione per il proprio aspetto e depressione.

Grazie a Moment, una activity-tracking app che vanta circa un milione di utenti e che una volta al mese chiede loro sia quante ore hanno passato sui social media sia di valutare quanto felici o infelici siano del tempo passato online, il magazine ha scoperto che, soltanto il 37% degli utenti di Instagram sono soddisfatti del tempo passato navigando tra i vari account, mentre Tinder e Facebook hanno un tasso di soddisfazione intorno al 40%.

FaceTime, l’applicazione sviluppata da Apple Inc che permette di effettuare chiamate e videochiamate mediante una connessione a internet, invece è riuscita ad ottenere il 91%.

Pare che determinante in negativo sia la quantità di tempo trascorsa davanti allo schermo, più, infatti, questa aumenta e più sale anche il livello di infelicità.

Lo avreste mai detto? Probabilmente sì. Specialmente se avete letto di uno dei problemi che sembra affliggere in particolare Instagram: il proliferare di “Insta lie” profili apparentemente splendidi che mostrano una vita invidiabile, uno stile di vita che non trova effettivo riscontro nella realtà.