Nell’autunno del 1934, il brand Levi’s si assunse un rischio che avrebbe cambiato per sempre la moda femminile presentando il primo jeans da donna al mondo, il “Lady jeans”. Oggi il brand che ha inventato i jeans da donna e che nel 2010 ha stabilito un nuovo standard nella forma con Levi’s Curve ID, ancora una volta aiuta le donne a trovare il jeans perfetto con il lancio di Levi’s Revel.

Il design team ha preso ispirazione dal desiderio del gentil sesso, di possedere jeans confortevoli che esaltino le forme e mettano in luce le loro caratteristiche fisiche migliori e Levi’s Revel ha fatto fare un passo avanti all’innovazione delle curve perché modella realmente il corpo femminile e regala alle donne la linea che hanno sempre desiderato. 

I jeans Levi’s Revel si caratterizzano per l’esclusiva tecnologia Liquid Shaping che è stata fusa all’interno del jeans attraverso tecniche di design innovative come quella della stampa serigrafica e che controllando l’elasticità del tessuto in zone strategiche per avvolgere perfettamente la figura, solleva e definisce le forme del corpo e rende la silhouette armoniosa e modellata. 

Sfruttando l’innovativo sistema di vestibilità di Levi’s Curve ID, si sono presentate diverse forme di curve e dettagli di design: Slight, Demi e Bold Curve. Le finiture sui bordi, le cuciture allungate e il posizionamento delle tasche sono tutte caratteristiche strategicamente realizzate per un look armonioso. Una gamma di finissaggi, lavaggi e colori sono disponibili sia nei modelli skinny che straight, in modo da fornire un vasto assortimento di modelli Levi’s Revel a tutte le donne del mondo. 

Che dire, io li ho provati ed effettivamente i benefici sul lato B sono evidenti. Della seria datti una mano che oltre a Dio ti aiuta anche Levi’s. I miracolo della tecnologia!

Sono diventata a tutti gli effetti una Levi’s Revel ambassador, e per chi vuole fare lo stesso può entrare in un qualsiasi Levi’s store , scattarsi una foto con questo miracolo addosso e partecipare al concorso ( dal 7 al 20 ottobre).

 

A tra parentesi…. Sono una Demi, mica male!