Vedi tutti

Tutto quello che sappiamo sulle Air Jordan I HIgh OG Dior

Solo 8.500 paia disponibili tramite una lotteria in nove pop-up in tutto il mondo

Tutto quello che sappiamo sulle Air Jordan I HIgh OG Dior Solo 8.500 paia disponibili tramite una lotteria in nove pop-up in tutto il mondo

UPDATE 09/03/2020: Durante il weekend appena conclusosi sono emersi online due possibili dettagli che riguardano l'imminente release delle Air Jordan I High OG Dior. In una Instagram Story ora cancellata del content creator e collezionista Jean Carlos infatti, all'interno della scarpa era presente una patch su cui era scritto “2058/8500". In seguito, fonti anonime vicine al brand hanno confermato alla stampa che la produzione delle Air Dior sarà limitata a soli 8.500 paia.

Inoltre è stato rivelato che il sistema con cui acquistarle sarà una vera e propria lotteria. A partire dal 23 marzo e fino al 24 marzo ci si potrà iscrivere alla lotteria per poter acquistare un paio di High Top e accedere al pop-up store esclusivo. I vincitori selezionati per la prima release al Selfridges di Londra riceveranno una mail il 26 marzo. Entro il 6 aprile tutti i vincitori dell'accesso ai restanti otto pop-up in tutto il mondo riceveranno una comunicazione. A fine maggio, invece, ci sarà una nuova lotteria per le Low Top di cui ancora non sono state rese note le date.

UPDATE 04/12/2019: É stato finalmente svelata la Air Jordan I High OG Dior, la più recente iterazione del trend “luxury sportswear” e una delle collabo più chiacchierate e attese dell’anno. Non si ha una release date specifica ma Nike ha confermato che la scarpa arriverà nell’aprile 2020 presso negozi Dior selezionati.

La sneaker made in Italy presenta una tomaia in pelle di vitello grigia e bianca, un branding ibrido che vede il nome di Dior sostituirsi a quello di Jordan nello stemma alla caviglia e a quello di Nike sulla linguetta. La fantasia Dior Oblique, declinata in versione jacquard, decora invece lo Swoosh. La suola esterna è traslucida e presenta il branding di Dior su un piede e quello di Air Jordan sull’altro. La scelta del grigio chiaro, nella tonalità Dior Gris, per il colore della tomaia è un riferimento all’heritage di casa Dior. I colori preferiti dal fondatore della maison erano infatti il grigio, il rosa e l’azzurro chiari oltre al rosso intenso per contrasto. Questa specifica tonalità di grigio in particolare è stata presente chez Dior a partire dalla nascita della maison tanto da prenderne il nome.

La presentazione di queste scarpe segna un doppio evento: il 35esimo anniversario della Air Jordan 1 e la prima sfilata stagionale di Dior negli Stati Uniti. L’intenzione di Kim Jones era di portare insieme il meglio di due mondi, haute couture e high performance, estetica e innovazione. Martin Lotti, vicepresidente del Design per Jordan, ha commentato:

“La nostra partnership con la Maison Dior offrirà un nuovo sguardo nello stile del basket e fonderà streetwear elevato con la moda di lusso. Renderemo omaggio alla ricca iconografia di entrambi i marchi e trarremo ispirazione dal nostro patrimonio.”

Negli ultimi giorni è circolata insistentemente la notizia di una una possibile collabo tra Dior e Jordan, come riportato anche dall'account Instagram di nss magazine. Anche se inizialmente pareva che la collaborazione potesse interessare Nike, la storia recente delle collaborazioni di Jordan con marchi come Facetams e il suo avvicinamento al nuovo lusso street, hanno reso più probabile l'avvicinamento tra i due brand, in un mondo che già contempla una collabo tra Prada e adidas. 

Sempre secondo i rumor, i due brand collaboreranno alla creazione di una Air Jordan 1 che verrà prodotta in soli 1000 esemplari dal costo di 2000€ al paio. Se questa notizia fosse confermata, si tratterebbe del paio di Air Jordan 1 più costoso di sempre. Al momento non esistono immagini o render della sneaker e la notizia non è stata confermata da nessuno dei due brand, ma la data di release parrebbe essere fissata per giugno 2020.

Di una collab tra Dior e Nike si era già parlato due anni fa, quando l’allora direttore creativo della maison, Kris van Assche, aveva lanciato un teaser su Instagram. Ma l’immagine venne rimossa e da allora non si erano avute più notizie di un dialogo fra i due brand.

Restate connessi a nss magazine per avere tutti gli aggiornamenti.