Browse all

Giovinco humiliating MLS

La Formica Atomica lascia il Canada dopo 4 stagioni di numeri, punizioni e gol

Giovinco humiliating MLS La Formica Atomica lascia il Canada dopo 4 stagioni di numeri, punizioni e gol

E' l'inizio di gennaio del 2015, Sebastian Giovinco ha da poco vinto il suo secondo scudetto consecutivo con la Juventus e fa parte quasi stabilmente del giro della Nazionale, ma decide di chiudere all'improvviso la sua avventura con i bianconeri con cui, tra un prestito ed un altro, aveva iniziato nel 1996 e doveva diventare un pilastro futuro. Allettato da un ricco contratto pluriennale (circa 7 milioni di dollari americani a stagione), Giovinco sceglie di volare in Canada e precisamente a Toronto, dove il Toronto FC ha un da poco iniziato un progetto ambizioso che lo stuzzica molto.

Con il Toronto FC il feeling scatta sin da subito, Giovinco ha ancora la freschezza di un 28enne e spesso di trova ad essere quasi fuori contesto rispetto al livello medio del campionato americano, che pian piano sta raccogliendo tante ex stelle del calcio europeo a fine carriera. La 'Formica Atomica' non ci mette molto ad ambientarsi oltre oceano, e inizia subito a mostrare il suo talento, esprimendosi ad altissimi livelli: tanti gol (83, tra cui 4 triplette), tanti assist (51) e tante prestazioni che lo consacrano subito come uno dei calciatori più determinanti del campionato. Il suo migliore anno è forse proprio il 2015 (l'anno in cui risulta capocannoniere e MVP del campionato), anche se il suo rendimento si mantiene costante anche nelle stagioni seguenti: diventa in poco tempo il miglior giocatore nella franchigia ma soprattutto riesce a trascinare i suoi al titolo MLS del 2017, sfiorando una clamorosa vittoria nella Champions League americana, perdendo solamente contro i messicani del Chivas nonostante due gol nella doppia finale.

Consapevole di avere lasciato il segno in maniera indelebile, Giovinco ha deciso di lasciare l'America per tuffarsi in una nuova avventura, anch'essa molto remunerativa (si parla di 10 milioni di dollari all'anno): niente MLS 2019 per lui dunque, visto che si è trasferito all'Al-Hilal, in Arabia Saudita. Non solo per soldi, eh, sia chiaro: la squadra di Riyadh è campione in carica nel campionato saudita e ha investito tantissimo negli ultimi anni. Giovinco troverà infatti tante ex conoscenze del calcio europeo come Bafetimbi Gomis, il peruviano André Carrillo e gli spagnoli Alberto Botia e Jonathan Soriano. Siamo sinceri, saremmo stati curiosi di rivedere di nuovo Sebastian in Europa, a 32 anni, in alternativa non ci resta che consolarci riguardando i suoi momenti migliori passati a Toronto, tra gol paurosi, serpentine, esultanze originali e calci di punizione magistrali, prendendo spunto da un video YouTube da cui abbiamo estrapolato le gif e da cui abbiamo preso anche spunto per il titolo.

 

#1 Lob delicato

via GIPHY

 

#2 Punizione quasi da fermo

via GIPHY

 

#3 Precisone massima contro il Tigres

via GIPHY

 

#4 In slow motion per ammirare la perfezione

via GIPHY

 

#5 Come far girare la testa ai difensori avversari

via GIPHY

 

#6 L'esultanza alla James Harden

via GIPHY

 

#7 L'esultanza da motociclista

via GIPHY

 

#8 La vittoria della MLS Cup nel 2017

via GIPHY

 

#9 Non lo prendono mai

via GIPHY

 

#10 Fa quello che vuole

via GIPHY

 

 #Bonus - In versione Hulk

via GIPHY