Browse all

La Teoria dei Colori

Ci saranno davvero i toni televisivi più vibranti dietro al successo della Premier League?

La Teoria dei Colori Ci saranno davvero i toni televisivi più vibranti dietro al successo della Premier League?

Qualsiasi tifoso di calcio appassionato di Premier League potrebbe descrivervi come nel campionato inglese si respiri un’aria diversa, quasi come se l’erba fosse più verde e i colori degli stadi fossero più vivi. E se fosse veramente così? L’utente di Twitter @finalthrd, infatti, ha proposto una sorta di teoria dei colori per giustificare lo smisurato successo della Premier League rispetto agli altri campionati di fascia alta. E no, non è del tutto impazzito e vi spieghiamo perché.

La sua teoria, infatti, non riguarda i colori veri e propri - non completamente, almeno - quanto piuttosto quelli che vengono trasmessi alle televisioni di tutto il mondo. Comparando due immagini affiancate, una da Manchester United-Tottenham e una da Roma-Atalanta, si può infatti notare immediatamente la differenza nella qualità e brillantezza dei colori delle immagini, molto più vibranti nella ripresa proveniente da Old Trafford. Nello screen della sfida, peraltro bellissima, tra Lupa e Dea, invece, i toni sono molto più smorti, quasi opachi ed effettivamente le due immagini trasmettono a prima vista due sensazioni diametralmente opposte.

Come tutti i migliori thread Twitter, la vicenda non è finita qui e “ty” ha spiegato come probabilmente la Premier League usi una combinazione di fattori per rendere le sue immagini più appetibili e vibranti per il pubblico televisivo. Si tratta, in particolare, di colore del feed dell’immagine modificato ‘artificialmente’, presenza di telecamere di maggiore qualità nello stadio, campi con un’immagine visiva più gratificante per l’occhio. Ad avallare questa teoria, c’è anche il link di un articolo di un paio di anni fa, quando la Liga spagnola aveva chiesto ai propri club di rendere i propri campi più ‘verdi’ per apparire meglio in televisione. Un’altra grande differenza è quella del suono, che sarebbe molto più intenso e coinvolgente in Premier League che negli altri campionati, grazie al sapiente utilizzo dei microfoni posti a bordo campo.

 

C’è anche un’altra cosa da dire, la partita Juventus-Lazio di sabato scorso, trasmessa da Sky in 4K per garantire all’esordio di CR7 allo Stadium la massima definizione, aveva effettivamente colori molto più accesi, avvicinandosi parecchio alle immagini della partita dello United. Questo potrebbe essere dovuto al fatto che, per una partita così importante, Sky abbia usato le migliori telecamere del comparto tecnico, fornendo di fatto immagini di altissima qualità. È evidente che tutta questa ‘teoria dei colori’ si appoggi molto sulla suggestione degli spettatori, ma d’altronde è sopratutto di questo che è fatta la televisione. Con i giusti colori, anche Frosinone-Bologna poteva diventare più coinvolgente.