Browse all

10 cool things you didn't know about Dr. Martens

Underground culture

10 cool things you didn't know about Dr. Martens Underground culture

Per alcuni di noi sono simbolo di un'adolescenza più o meno ribelle. Per altri sono ancora fedeli compagne nelle serate di pioggia (e non solo), unico genere di conforto quando il panico ci attanaglia di fronte alla scelta della scarpa da mettere.

Da calzatura protettiva a icona delle culture giovanili underground,  immancabilmente presenti nei nostri guardaroba (e in quelli dei nostri genitori), gli anfibi Dr. Martens sono tornati alla ribalta nel XXI secolo ma forse ci sono ancora delle cose che non sapete e che vorreste sapere.

1 - Furono inventate nel 1945 da un medico tedesco: Klaus Maertens, dopo un incidente sugli sci, giudicò troppo scomodi gli stivali militari e brevettò un nuovo tipo di anfibio in collaborazione con il gruppo inglese R. Griggs.

2 - Sono in circolazione da più di 60 anni: le prime Dr. Martens civili vennero ufficialmente prodotte nel 1960.

3 - Vennero inizialmente commercializzate per la classe lavoratrice, diventando poi un simbolo della sottocultura giovanile skinhead, punk e non solo.

4 - Parte della loro popolarità è da attribuire a Pete Townshend dei The Who che, secondo The Guardian, stanco di "addobbarsi come un albero di Natale", aveva deciso di indossare qualcosa di più comodo e adatto alle sue performance: gli anfibi Dr. Martens.

5 - La loro suola è resistente a oli, benzina, acidi e alkalini, oltre a essere super confortevole.

6 -  Durante lo show cult britannico "The Young Ones" alle Dr. Martens è stata dedicata un'intera canzone.

7 - Daria e Jane le indossavano.

8 - Papa Giovanni Paolo II ne aveva un paio bianco fatto su misura.

9 - Nel 2003 tutta la produzione fu trasferita in Cina e Tailandia per il crollo delle vendite in Europa.

10 - Nel 2004 la fabbrica Cobb's Lane ricominciò a produrre ancora, riportando l'etichetta Made in England alla linea.