Browse all

(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk

(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk

La filosofia del Do It Yourself (per gli amici: DIY) ci piace e convince fin dai tempi in cui i punk della prima ora la sventolavano come parte del manifesto programmatico di quella subcultura.
Noi italiani caciaroni potremmo invece parlare della proverbiale “arte dell’arrangiarsi”.
A prescindere dal tipo di espressione che decidiamo di utilizzare, possiamo ricorrere a un concetto del genere anche per definire il lavoro dell’americana Lauren Tenenbaum di (In)decorous Taste.

La sua arte fully self made si basa infatti su un mix esplosivo di improvvisazione combinata a talento visionario.
Specchio di tutto ciò, il suo sito e relativo blog:  quanto realizza tra le mura di casa, dopo aver rigorosamente sgattato in mercati vintage e negozietti second hand, trova qui la sua perfetta vetrina.

Avremo quindi spikes e cristalli montati su cinghie in pelle, applicazioni per calzature che dribblano mobili antichi riveduti&corretti, ma anche stoffe per cuscini improvvisate a partire da un solo minuto dettaglio (e che sia squisitamente rétro, s’il vous plaît) più borsette rimaneggiate in base ai particolarissimi gusti personali dell’artista.
Qua e là, sia sul sito che sul blog, si scorgono ben evidenti le sue influenze artistiche: che siano foto di interni o stralci di riviste, è chiaro che la mano di Lauren sia guidata da un’estetica molto elaborata, ostentatamente barocca, un po’ Versace un po’ Gareth Pugh.

Non un singolo millimetro della superficie delle sue creazioni viene lasciato scoperto, ricoperto anzi da catene e altri dettagli “ingombranti”.
Ma Lauren non è un’egoista: tutto quello che produce, o quasi, è in vendita proprio sul suo sito.
Occhio però che i crystal harnesses stanno già andando a ruba.


(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8874
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8886
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8887
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8888
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8889
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8890
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8891
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8892
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8893
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8885
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8884
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8875
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8876
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8877
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8878
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8879
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8880
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8881
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8882
(In)decorous Taste: “fai da te” tra barocco e chic-punk | Image 8894