30
10
40

Piaciuto l'articolo? Seguici!

Fashion

A-Lab Milano


L
A-Lab Milano
A-Lab Milano

La foresta amazzonica come ultra-mondo letto attraverso i colori della natura, dove gli indios si nascondono tra immensi alberi, abitandone le cime e vivendo tra le luci e le ombre di questo immenso labirinto verde.
Un labirinto lussureggiante da cui A-lab Milano ha ripreso le storie e le sfumature per l’estate 2012, intercettandone il significato più vero, quel “green power” che riecheggia nelle stampe, nei tessuti e nelle forme.
Metafora della sfida tra uomo e natura, tra reale e immaginario, A-Lab Milano propone la forza e la fierezza delle amazzoni, coperte da armature contemporanee, strutturate e scultoree, rese più femminili dalle stampe e dai ricami in perline e piume. Il côté più romantico irrompe nel presente con sfumature pastello, ampie gonne lunghe e leggerissimi abiti drappeggiati in crêpe di seta, aprendosi a sottili e sensuali trasparenze. Silhouette skinny per le giacche, i pantaloni e i tubini alternate ai volumi morbidi e leggeri degli abiti drappeggiati e delle camicie. La collezione di A-lab Milano si racconta attraverso toni saturi e profondi: giallo, rosso e verde su superfici bianche o su capi color block, molte le stampe dai colori intensi, luminosi, acidi, rubati alle corolle dei fiori. Un realismo selvaggio quello del marchio, interpretato da tessuti a contrasto: fresco-lana misto seta, cotone elasticizzato, jacquard effetto “pelo, leggerissimo crêpe di seta e jersey di lino stampato.


A-lab Milano può essere considerata una vera e propria “factory” italiana, all’interno della quale lavorano, sette giorni su sette, i due giovani designer: Alessandro Biasi e Simona Costa. Il loro è, a tutti gli effetti, un laboratorio creativo dove moda e arte si fondono e si uniscono. La storia degli A-Lab Milano affonda le sue radici nell’Ottobre del 2006, ma è solo nel Marzo del 2009 che, spinti dal successo suscitato ed ottenuto con la loro prima collezione, decidono di dar vita, e forma, al loro “LAB” costituendo la WHT, società che gestisce il marchio.
A-lab Milano è oggi una fabbrica di idee in tessuto, aperta a contaminazioni e collaborazioni artistiche di vario genere, che hanno segnato e stanno segnando la storia del marchio, cresciuto in pochi anni proponendo un’interessante e innovativa ricerca sui volumi, sui materiali ed i dettagli. La filosofia di A-lab Milano appartiene a due mondi paralleli che i due creativi riescono a far convivere perfettamente: da un lato quello della moda mainstream e dall’altro quello alternativo, di nicchia, fatto di blog e testate indipendenti, di persone e opinioni libere.
Proprio per queste ragioni il team è stato selezionato per partecipare alla Toronto Fashion Week nel Marzo 2007;
la Camera Nazionale della Moda ha scelto il marchio per partecipare al Progetto Incubator, ideato per sostenere ed incoraggiare i giovani talenti emergenti nel settore moda sfilando durante Milano Moda Donna nel Settembre 2009; hanno partecipato alla Berlino Fashion Week nel 2010 ed alla Georgia Fashion week nell'Ottobre 2011.

Zara Gorman

Martina Spetlova #2

Martina Spetlova

Colore, Colore, Colore!

Wendelien Daan' Photograpfy

Supreme X Nike SB X Air Jordan 1

Possible collaboration

Topshop and Topman to launch on Zalando

from september 2014

MADLIB traduce in musica il mood skate di President's

Sunset Session

The Unmasking of Maison Martin Margiela Designer Matthieu Blazy

fashion's quiet kings

Advertisement