26
3
29

Piaciuto l'articolo? Seguici!

Velum

Jonathan Waiter


N

Non c'è bisogno di tanti giri di parole, per descrivere la fotografia di Jonathan Waiter, occorre una sola parola: essenziale.
Il suo stile è pulito, minimale, scarno. Avulse da un composit le sue foto lasciano qualche perplessità, ma viste in successione comunicano il senso di una bellezza pura, spoglia dagli artifici e dalla patina. Le sue modelle sono amiche con il sogno dei riflettori, gli outfit appartengono sempre a designer emergenti. Waiter immortala donne algide, inespressive e spente ma con maestria congelare esattamente quell'istante che racconta la storia che
s'occulta dietro i loro sguardi.

 

 

There is no need for a convoluted description to portray Jonathan Waiter’s work, it requires but a single word: essentiality.
His style is clean, minimalist, bare. If visualized in a composite his photos are anything but unforgettable, if seen in sequence they provoke a feeling of pure beauty, free from the artifice and the mask. His models are familiar with the dream of the spotlight; the outfits always belong to emerging designers. Waiter deliberately immortalizes women that are cold, dull, with a mild expressivity - but he is able to freeze them in beautiful images, that exact instant that tells us the story hiding behind their eyes.

Martin Zad For The Ones2Watch

Dazed&Confused

Wiktor Hansson by Sean Patrick Watters

Richard Burbridge

HUGO BOSS e il Rockbund Art Museum

Un nuovo riconoscimento nel campo artistico dedicato all’Asia

Lagerfeld

Fall Winter 13/14 Campaign

PZero

Pitti Immagine Uomo

Karl Lagerfeld

Eyewear Campaign Making Of

Advertisement