La stagione è quasi terminata e per molti è arrivato il momento di tirare le somme: in Premier League ad esempio, il Chelsea ha conquistato il titolo pochi giorni fa riuscendo in quella che è sembrata a tutti una grande impresa. Ma quanto guadagna la squadra che vince il campionato? I ricavi delle squadre dipendono da diversi fattori: i parametri più importanti sono la posizione raggiunta al termine della stagione e la percentuale di partite trasmesse in diretta. A queste due discriminanti si somma, per tutte le squadre, una percentuale equa generata dai ricavi televisivi nazionali ed internazionali. 

I conti in tasca alla Premier League Quanto guadagnano la lega calcistica più ricca del mondo e il club campione d'Inghilterra? | Image 1
 

In Premier League i ricavi delle squadre sono divisi in tre parti: la prima, che riguarda appunto tutte le squadre, vale il 50% ed è ripartita in modo uguale. L’altro 50% è diviso in due parti: un 25% composto dalla cosidetta “Facility Fee”, ed un altro 25% generato dalla “Merit Fee”. Mentre la prima è suddivisa in base al numero di volte che una partita viene trasmessa in diretta, la seconda dipende dal piazzamento finale in classifica di ogni squadra. In una lega come la Premier, che ha visto crescere i propri ricavi esponenzialmente negli ultimi tre anni, diventa di fondamentale importanza la capacità dei club di creare interesse: dai dati emersi, la lega inglese ha chiuso il 2015/2016 in perdita dopo due anni consecutivi in utile. Nonostante il fatturato aggregato delle squadre abbia raggiunto i 4,3 miliardi di euro, soprattutto per merito di City e United, i costi salariali sono aumentati notevolmente, impattando negativamente sui risultati finali. Tuttavia secondo Dan Jones, partner e capo del Sports Business Group di Deloitte, c’è da aspettarsi che per il 2016/2017 la Premier possa tornare a generare utili, anche grazie al nuovo accordo sui diritti televisivi. 

I conti in tasca alla Premier League Quanto guadagnano la lega calcistica più ricca del mondo e il club campione d'Inghilterra? | Image 0

In questo contesto dinamico, diventa di vitale importanza per le squadre di Premier League riuscire a creare un progetto di medio/lungo termine dove la costanza degli investimenti determinerà il successo o la sconfitta. Grazie alla conquista del campionato, il Chelsea incasserà circa 44 milioni di euro, mentre il Tottenham, certo del secondo posto, vedrà entrare nelle proprie casse la bellezza di 42 milioni di euro. Questo incasso è generato proprio dalla cosiddetta “Merit Fee” applicata in base alla posizione in classifica. Allo stesso modo, anche alle squadre che sono retrocesse nell’attuale stagione come l’Hull City, sarà corrisposta una cifra ponderata: i Tigers infatti incasseranno circa 6,5 milioni di euro.