È ormai cosa nota che il calcio non sia più limitato alle sole prestazioni delle squadre sul campo: alcune tra le più grandi società di calcio, come la Juventus, hanno intrapreso da anni un percorso parallelo in borsa, tanto rischioso quanto importante. Alla viglia del ritorno tra Barcellona e Juventus valido per accedere alle semi-finali della Champions League, il titolo bianconero ha sperimentato un aumento consistente, soprattutto grazie alla fiducia che i bookmaker hanno nel club di Torino. 

Ogni società quotata in borsa ha una propria capitalizzazione: la Juventus, quotata a Piazza Affari, sta sperimentando da ormai una settimana abbondante una grande fiducia da parte degli investitori, che, grazie al 3-0 rifilato all’andata ai blaugrana, credono fortemente nel passaggio del turno dei bianconeri. 

Sembra impensabile ed invece è cosi: vi è una correlazione diretta tra i successi sportivi dei Club e la loro capitalizzazione di Borsa. Mentre settimana scorsa la Juventus, prima del match contro il Barcellona aveva una valutazione complessiva di circa 503 milioni di euro, pochi giorni dopo il successo allo Stadium, il titolo è volato, portando il club torinese ad una capitalizzazione di 565 milioni.* Il titolo ha sperimentato un aumento di quasi il 16%, e non è detto che si fermi qui, soprattutto se, come credono i bookmaker, sarà la Juventus ad approdare in semi-finale. 

La Borsa italiana punta sulla Juventus Dalla partita di andata contro il Barcellona, il club di Torino ha sperimentato un aumento del titolo del 16% | Image 0

Al netto di ciò, la partita è ancora da giocare: Massimiliano Allegri si è presentato in conferenza stampa sereno e carico, consapevole del fatto che anche un risultato positivo nel match del Camp Nou, non comporterebbe la conquista della Champions League. La Juventus dovrà fare una partita attenta, cercando di segnare e mantenendo la solita solidità difensiva. Sull’altra sponda, Luis Enrique ha tentato di fare leva sul clamoroso ribaltone che ha permesso al Barcellona di rimontare il PSG nel turno precedente: non sarà facile per Messi e compagni, anche se nel calcio tutto è possibile, come ci è già stato dimostrato in più di una occasione. Non resta che aspettare stasera per capire se il titolo della Juventus continuerà la propria accelerata o subirà una brusca frenata. 

 

*Il Milan è stato valutato 520 milioni, mentre l’Inter è stata valutata 620 milioni. Entrambe le società milanesi non sono quotate in borsa.