Lo storico marchio anni ’90 HELMUT LANG torna, sotto la direzione di Isabella Burley, editor principale di Dazed and Confused, e, soprattutto, con Shayne Oliver, che da poco ha sepolto il suo Hood by Air, come stilista.

Come approcciarsi ad un marchio storico e rielaborarne i codici che lo hanno reso famoso?

Secondo Shayne Oliver l’unica soluzione possibile è sviluppare l’idea di una sessualità all’interno della quale sentirsi a proprio agio, che, nel caso del fondatore di HBA, ha una forte connotazione fetish. Oliver è conosciuto per il suo show in una sauna gay parigina e per partnership con PornHub, quindi non stupisce troppo vedere nella sua ultima collezione pezzi destrutturati di lingerie, nudità, cinghie che stringono i corpi o strap-on indossati come outerwear. In passerella tornano le muse di Helmut Lang come Kristen Owen, Missy Rayder, Danielle Zinaich, Jake Boyle, mixate con le modelle preferite da Oliver tra le quali Slick Woods, Selena Forrest e la diva della nightlife Sophia Lamar ma anche  street kids Mekhi “Prison Bae” Lucky e Brody Blomqvist.

HELMUT LANG by Shayne Oliver SS18 Un nuovo inizio per Helmut Lang e una capsule collection di merch | Image 0
HELMUT LANG by Shayne Oliver SS18 Un nuovo inizio per Helmut Lang e una capsule collection di merch | Image 1
HELMUT LANG by Shayne Oliver SS18 Un nuovo inizio per Helmut Lang e una capsule collection di merch | Image 2
HELMUT LANG by Shayne Oliver SS18 Un nuovo inizio per Helmut Lang e una capsule collection di merch | Image 3
HELMUT LANG by Shayne Oliver SS18 Un nuovo inizio per Helmut Lang e una capsule collection di merch | Image 4
HELMUT LANG by Shayne Oliver SS18 Un nuovo inizio per Helmut Lang e una capsule collection di merch | Image 5

Il nuovo corso di Helmut Lang coincide con silhouette provocanti, avvolte in abiti destrutturati, dettagli in pelle e maxi coat lucidi. Il designer di HBA prende il linguaggio leggendario di Lang fatto di materiali industriali sci-fi, tagli ergonomici, dettagli sportivi utilitaristici, sartoria snella e lo remixa col proprio amore per la decostruzione. Minimalismo e feticismo danno vita, infatti, ad una collezione che gioca col concetto di underwear e, soprattutto, di reggiseno che viene smontato, ricostruito e reinterpretato diventando persino una borsa. 

Helmut Lang Tour

La sfilata per la SS18 è l’occasione per lanciare anche una capsule collection “the Helmut Lang Seen by Shayne Oliver Autumn Tour Merch collection”.

Un nome lungo per indicare una serie di T-shirt e felpe con cappuccio dal prezzo relativamente accessibile, da circa $ 150 a $ 295, che cavalca l’idea degli stilisti come rock star.

"L'ispirazione" -  ha detto Oliver a Vogue.com – "è venuta semplicemente dalle band musicali e dal concetto di essere in grado di lasciare il miglior spettacolo in cui sei mai stato con un pezzo tangibile dello show stesso. Questo è un concetto che credo che il mondo della moda dovrebbe iniziare a capire di più".