I londinesi Imran Ciersay e Solomon Boyede - Ciesay e Soulz - sono riusciti nel giro di pochissimo a trasformare un blog Tumblr in una vera carriera. Si, stiamo parlando dell’ormai world-known format di Places+Faces. Il blog lanciato nel 2011 quando ancora erano studenti, ha da subito dimostrato di avere le carte in regola per sfondare. Mentendo sulle loro raccomandazioni a manager e addetti stampa, entro la fine di quel primo anno avevano già guadagnato un libero accesso e un pass tripla AAA per tutti gli show che potevano interessar loro, dando vita a un reportage quasi settimanale dei migliori eventi hip-hop di quell’inizio decennio.

In pochi anni, il duo ha creato una fan-base attiva su base globale presentando personali in alcune delle maggiori capitali come Tokyo, New York e Londra, concerti ed eventi in tutto il mondo e un marchio ben radicato nella scena underground. L’estetica DIY, le gif fuori fuoco e le zine da sessanta pagine sono gli elementi distintivi di un vero fenomeno mediatico sul web ma non solo. 


Li abbiamo incontrati durante il loro recente soggiorno milanese e, beh, ecco cosa è successo.

 

#1 Dal 2013 ad oggi il vostro  progetto ha avuto davvero molto successo, secondo voi qual è stato il fattore determinante? Vi aspettavate un riscontro del genere?

Credo che il momento decisivo per noi è quando siamo andati a Tokyo e realizzato abbiamo un fanbase attiva là e la gente veramente apprezzare. Viaggiando per il mondo e gettando Pop Up Stores e dei partiti è una sensazione incredibile per noi.

 

#2 Il format DIY dei vostri video si è consacrato come un must - così come le vostre fanzine - l’idea come vi è venuta?

Nulla per noi è mai stato davvero programmato. Noi vogliamo documentare le cose come stanno e con qualsiasi formato che possa aiutare a rendere più chiari la vera natura degli eventi cui partecipiamo.

 

#3 Nel vostro blog siete riusciti ad immortalare artisti come Travis Scott e Skepta prima ancora che divennero famosi in tutto il mondo ...

Sono sempre stato un fan della musica di Travis e lo ha incontrato nella fase iniziale della sua carriera in modo che ho sempre avuto una sorta di amicizia e di Skepta lui è sempre stato grande soprattutto nel Regno Unito, ma abbiamo legato proprio mentre stava diventando più grande e ha fatto un lavoro insieme e ora siamo.

 

#4 Di recente vi siete lanciati nel mondo della moda e il vostro nuovo negozio on-line è ancora in costruzione. Qualsiasi anteprima? Cosa ti ha ispirato?

Quando abbiamo iniziato ad andare a più eventi, abbiamo iniziato a desiderare di produrre un prodotto di marca che la gente potesse vedere e trovare on-line  mentre guarda le nostre foto. Quando abbiamo presentato la felpa con cappuccio le persone sono impazzite, così abbiamo pensato di fare del merch in edizione limitata che aiutasse a finanziare i nostri viaggi. Stiamo per rilasciare un sacco di nuovo merchandise molto presto!


Intervista al duo londinese dietro il fenomeno Places+Faces L'account Tumblr che sta plasmando l'estetica urban contemporanea un evento alla volta | Image 0
Intervista al duo londinese dietro il fenomeno Places+Faces L'account Tumblr che sta plasmando l'estetica urban contemporanea un evento alla volta | Image 1