State progettando una fuga in Messico?

Che ne dite della zona dello Yucatán, quella famosa per le sue rovine Maya? 

Qui, all’interno di un’area residenziale recintata nel nord di Merida, c’è una casa perfetta per assaporare l’atmosfera del luogo in estrema comodità.

Si chiama Casa Chaaltun ed è stata progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dei dintorni in ogni suo aspetto.

Ad esempio i muri sopraelevati, ricoperti di lamelle, che formando un baldacchino sopra la terrazza, sono costruiti con pietra, marmo e Chukum, una finitura a base di resina d’albero e calcare; mentre le pareti in cemento del vialetto sono colorate in rosa per assomigliare alle tonalità di rocce, pareti e strade che hanno un tono che vira sul rosso.

I pozzi e le grotte calcaree sommerse che punteggiano la penisola dello Yucatán sono rievocati dalla piscina, anche se sarebbe meglio parlare di zona relax dotata di bar e salotto.

"L’ambiente della piscina somiglia a un cenote" - spiega il gruppo Tescala Architects - "Una parete di calcare emerge dall’acqua e, alzando lo sguardo, sei circondata dalla facciata di marmo che galleggia al secondo livello".

Per raggiungere questo obiettivo, gli architetti hanno scelto di allineare la sua base con il granito grigio di Oxford per rendere l’acqua di un colore blu-verde scuro. Il residence, che occupa un sito di 1.173 mq, ha una forma irregolare, lunga e stretta con un bordo curvo, motivo per cui lo studio ha diviso la struttura in quattro volumi collegati lungo l’asse principale, che lo fanno somigliare alla colonna vertebrale.

Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 0
Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 10
Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 9
Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 8
Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 7
Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 6
Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 5
Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 4
Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 3
Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 2
Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 1
Sunday Escape - Casa Chaaltun in Mexico Progettata dallo studio di architetti Tescala per “evocare il contesto naturale e culturale” dell'ambiente  | Image 11

Ogni coppia di questi volumi è caratterizzata da facciate che la rendono riconoscibili le sue funzioni e interni nei quali predominano l’uso del legno e del colore grigio. Il paio composto da pareti di marmo a cassettoni ospitano gli spazi sociali: la sala da pranzo, che affaccia da un lato su un campo da golf e dall’altro sulla piscina; un’area salotto, al piano superiore, con grandi porte che si aprono su una terrazza con balaustre vetrate.

Gli altri due volumi più lunghi sono definiti da spesse e pesanti pareti che racchiudono le aree private: due bagni con camere da letto al piano terra, un’altra camera da letto ed una sala giochi al piano di sopra.

Mica male, vero?