Non si può dire di amare tutto a prescindere, non si può urlare per forza al genio, solo perchè ossannato dai molti. Il buon gusto non esiste, o meglio, non esiste in assoluto, non esiste in maniera obbiettiva, esiste solo in maniera personale. 

Personalmente, seguendo il proprio gusto, la propria indole, la propria idea, si apprezzano delle cose e non si rimane colpiti da altre. E' sempre difficile dare una spiegazione del perchè certe cose ti piacciono e altre no, specialmente con gli abiti. E' tutto una questione di atmosfera, di emozioni e di bellezza puramente estetica. Una poesia che viene da lontano, da una mente che vuole dare dei contenuti per l'occhio

Per quanto mi riguarda amo le strade, amo osservare e amo quando uno stilista segue coerentemente una refernce e la sviluppa secondo il suo occhio, le sue mani, i suoi tagli.

E' stato stupendo vedere sfilare persone qualunque da Dolce & Gabbana, osservare la riproposizone del camouflage da marchi agli opposti, come Valentino e Dries Van Noten o Comme Des Garçons, come è stato altettanto stimolante e soddisfacente notare il ritorno ossessivo delle sneakers sotto i completi, sotto abiti formali, e l'utilizzo quasi comune a tutti del bomber, degli shorts over e delle casacche. 

Sono affasciata dai colori, dalla forme morbide e soprattutto, da chi riesce a rendere elegante un qualcosa che altri renderebbero semplicemente comodo, banale. Non è da tutti riuscire in questo e non è da tutti interpretare stampe e pezzi già esistenti nel guardaroba in maniera semplice, ma allo stesso tempo nuovo. Non ho mai creduto a quelli che dicono che ormai la moda non ha più nulla da offrirci, perchè tutto è stato già inventato. Io direi semplicemente che la moda di oggi è fatta indubbiamente di ritorni e proprio per questo, molto più difficile da proporre, senza rischiare di cadere nel già visto. La moda che quindi apprezzo, è quella che sa leggere i tempi, sa capire cosa potrebbe essere adatto a quel momento scavando sia dal passato che da ciò che ci circonda. Una sorta di messa in mostra di un proprio punto di vista, una posizione, un'idea, avendo la capacità di capire se è il momento giusto per rivivere un'atmosfera, un'immagine....

Gioca molto il come si indossano le cose, a cosa si abbinano e chi le indossa. Le sfilate sono una bellissima mostra del bello, alle volte, della perfezione e dell'eleganza. Proprio l'atmosfera è ciò che fa il gioco maggiore in una sfilata. Alle volte è toccante vedere come tutto giri alla perfezione, in un idillio perfetto. 

Apprezzo quando poi si gioca con ciò che si vede, sulla passerella e fuori. E' giusto osservare e trarre le proprie conclusioni. Io l'ho fatto a mio modo, seguendo semplicemente l'istinto, quando capisci subito che un qualcosa ti colpisce e ti affasciana, perchè quando già arrivi a pensarci su un paio di volte, vuol dire che sicuramente hai già colto il dubbio, la debolezza dell'immagine proposta, o per lo meno, questo vale per me e di certo non è una legge universale, ma semplicemente il mio approccio alle cose.

 

Artwork & Selection by Simona Dell'Unto

24 Altre foto
Sfoglia